Uncategorized

Due giornate di sensibilizzazione: si parla di ambiente dalle piazze alle scuole. La Città di Santa Maria Capua Vetere aderisce alla «Giornata Mondiale dell’Ambiente»

 

 

In occasione della «Giornata Mondiale dell’Ambiente», istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e celebrata ogni anno il 5 giugno, il Comune di Santa Maria Capua Vetere ha inteso aderire attraverso una propria manifestazione, intitolata «Condividiamo l’eco della Città», finalizzata a promuovere iniziative volte esclusivamente a sensibilizzare i cittadini in merito alle tematiche ambientali.

 

L’evento cittadino, articolato nelle giornate di domenica 4 e lunedì 5 giugno, si svolgerà in due diverse fasi: la prima (domenica 4 giugno dalle 9.00 alle 20.00) nel centro storico e quindi a contatto diretto con i cittadini, la seconda (lunedì 5 giugno) presso le scuole dell’infanzia dove, in collaborazione con «Legambiente», verranno proiettati video didattici per scoprire insieme con i bambini la «vita delle bottiglie di plastiche» e il loro possibile riutilizzo. La stessa «Legambiente» provvederà inoltre a gettare le basi per gli «orti didattici» che, dal mese di settembre, saranno realizzati all’interno delle stesse scuole cittadine e consentiranno di mettere a contatto diretto i bambini con la natura.

 

Il tema 2017 della «Giornata Mondiale dell’Ambiente», infatti, è quello del Connecting People to Nature, vale a dire il legame tra le persone e la natura. A tal proposito, i 16 partner (tra associazioni cittadine e ditte) che, a titolo gratuito e quindi a costo zero per l’Ente, hanno contribuito fattivamente per la realizzazione dell’iniziativa finalizzata alla sensibilizzazione dei cittadini hanno inteso promuovere attività ed iniziative che, nella giornata di domenica, evidenzieranno uno stretto legame tra le persone e la natura. Su tutte la «Guerrilla Gardening» che si svolgerà nel pomeriggio di domenica (dalle ore 17.00) e che si concretizzerà in un autentico flash mob ad opera di volontari ed attivisti che contribuiranno a «colorare» la villa comunale e un tratto del corso piantando diverse centinaia di piantine fiorite.

 

In piazza Bovio verrà invece allestito un «gazebo del baratto» dove verranno distribuite piantine aromatiche in cambio di bottiglie di plastica e/o lattine che saranno raccolte direttamente dalla DHI, società che si occupa del servizio di igiene urbana in città.

 

Non mancheranno i momenti di aggregazione e le attività ecosostenibili tutte finalizzate ad avviare un percorso di sensibilizzazione dei cittadini sulle tematiche ambientali in generale: dalla biciclettata che attraverserà le vie del centro con tappe nei pressi dei principali monumenti cittadini, passando per la raccolta straordinaria di indumenti usati in piazza Matteotti con collegata animazione per bambini ai quali verranno regalati giocattoli ricavati da materiale riciclato, finendo, in piazza Malatesta dove si terrà anche una raccolta di oli esausti, con la premiazione del concorso «Oliimpiadi» che vedrà la partecipazione degli alunni degli istituti comprensivi «Raffaele Uccella», «Alessio Simmaco Mazzocchi» e «Raffaele Perla».

 

In piazza Mazzini invece, per l’intera giornata di domenica, si svolgerà il Mercatino Bio che vedrà la partecipazione, tra gli altri, della «Coldiretti», di «Slow Food» e di «Campagna Amica» con l’esposizione di prodotti biologici e a chilometro zero. Proprio in piazza Mazzini alle ore 20.00, al termine della giornata di sensibilizzazione, si procederà all’estrazione della «RiciCletta»: la bicicletta messa a disposizione da «SRI srl – società di recupero imballaggi» e realizzata con 800 lattine in alluminio. Al sorteggio parteciperanno tutte le persone che avranno aderito alle iniziative di sensibilizzazione della giornata durante le quali verranno distribuiti appositi biglietti per l’estrazione serale.

 

Per la realizzazione dell’evento, che ha come unico obiettivo quello di promuovere la sensibilizzazione rispetto al delicato tema dell’ambiente, il Comune di Santa Maria Capua Vetere si è avvalso della collaborazione di sedici partner (Animalisti Sammaritani, Aqua Cristallina, Campagna Amica, Ciò che vedo in Città, Città Giovane, Club 33 Giri, Coldiretti, Endas, Fare Ambiente, Legambiente, Leo Club, Slow Food e delle ditte Chiarotex, DHI, Papa Ecologia Srl, SRI srl); in particolare tutte le associazioni coinvolte hanno, del tutto gratuitamente, fornito il loro contributo di idee e di tempo prezioso per un tema che, in questa come in altre città, per la sua rilevanza merita di essere affrontato facendo fronte comune.