Uncategorized

Santa Maria Capua Vetere / «Tutela delle fragilità sociali»: sportello di consulenze gratuite in Comune. Protocollo di intesa tra Comune e Consiglio Notarile esteso a tutti gli Ordini professionali

 

 

Si è svolto sabato mattina l’Open Day nazionale per la “tutela delle fragilità sociali”, evento promosso dal Consiglio Nazionale Notarile e che si è tenuto contemporaneamente in 61 città italiane, con l’obiettivo prioritario di avviare una piena sinergia tra strumenti pubblici e privati volti a sostenere le persone con grave disabilità.

 

Alla giornata nazionale hanno partecipato attivamente anche il Consiglio Notarile e il Comune di Santa Maria Capua Vetere che hanno avviato un intervento concreto per la costituzione di una rete tra Ente istituzionale ed ordini professionali: è stato sottoscritto un protocollo di intesa che consentirà di mettere a disposizione delle persone con disabilità consulenze, totalmente gratuite, ad opera dei notai della provincia di Caserta sugli strumenti giuridici relativi a tali tematiche.

 

Verrà, a tal proposito, attivato nei locali comunali di palazzo Lucarelli un punto di consulenza dedicato esclusivamente alle persone con disabilità e alle associazioni che operano a tutela delle persone vulnerabili in tema di amministrazione di sostegno e legge 22 giugno 2016 n° 112, cosiddetta legge “dopo di noi”.

 

Nel corso dell’incontro, che si è tenuto presso la “Saletta Blu” del Teatro Garibaldi, sono emersi ulteriori spunti ed altrettante proposte presentate dai presidenti degli Ordini professionali presenti all’evento. Oltre al presidente del Consiglio Notarile, il dottor Alessandro De Donato, e al Comune di Santa Maria Capua Vetere rappresentato dal sindaco Antonio Mirra, dal vicesindaco Oscar Bobbio e dall’assessore alle Politiche sociali Rosida Baia, al tavolo erano presenti anche i presidenti dell’Ordine degli Architetti, Rossella Bicco, del Collegio dei Geometri, Aniello Della Valle, e dell’Ordine dei Commercialisti, Luigi Fabozzi. Gli stessi hanno manifestato la propria volontà di aderire al protocollo di intesa mettendo a disposizione, sempre in maniera gratuita, soluzioni tecniche finalizzate ad adeguamenti strutturali delle abitazioni finalizzati all’eliminazione delle barriere all’interno delle mura domestica e alla migliore fruizione della propria abitazione. La stessa volontà è stata espressa dall’Ordine dei Commercialisti il cui presidente ha proposto di mettere a disposizione la professionalità e le competenze dei propri iscritti in materia fiscale.

 

«La tutela delle fragilità sociali – ha dichiarato il presidente del Consiglio Notarile Alessandro De Donato – è funzione tipica del Notariato. Il Consiglio Notarile collaborerà con l’amministrazione comunale fornendo la consulenza gratuita per il sostegno alla gestione domiciliare della vita quotidiana del disabile».

 

«Con la firma di questo protocollo di intesa e con la futura adesione degli altri ordini professionali – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – si intende mettere gratuitamente a disposizione delle persone con disabilità, delle loro famiglie e delle associazioni che si occupano di tali importanti e delicate tematiche strumenti e consulenze molto utili in materia giuridica, fiscale e tecnica. Tale iter avviato su input che ci è arrivato dal Consiglio Notarile potrà una volta attivato, alla luce della sua estrema positività, essere immediatamente esteso agli altri Comuni dell’Ambito Sociale C8 di cui Santa Maria Capua Vetere è Ente capofila».